Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Milano sconfitta ai punti
Valutazioni sull'applicazione della patente a punti

La classifica delle province al volante con i dati aggiornati a marzo. Dalle patenti via 647mila su 10,7 milioni totali. Nel rapporto tra penalità e residenti maggiorenni prima è Ravenna seguita da Modena e Forlì

 Il Sole 24 ore 13/3/2005  di Rossella Cadeo

Quasi dieci milioni e settecentomila tagli e ancora non ha compiuto due anni: tanto la patente a punti è costata agli italiani più indisciplinati al volante dal suo debutto nel luglio 2003 a oggi. E, stando alle prime stime fornite dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a essere più tartassati sono i milanesi i quali sfiorano quota 650mila punti in meno per un totale di 176mila infrazioni, seguiti dai romani e dai napoletani ( intorno a 480mila). Se si rapportano però le decurtazioni ai residenti spicca l'Emilia Romagna, con Ravenna, Modena e Forlì in testa. E mentre i lavori sul Codice della strada sono ancora in progresso — tra possibile inasprimento delle sanzioni per le violazioni più gravi, sanatoria in arrivo per i tagli ingiustamente addebitati ai trasgressori « non identificati » , stop agli azzeramenti e ai procedimenti di revisione e sospensione della patente, ipotesi di ganasce fiscali, 150 chilometri all'ora sempre in lista d'attesa — è già possibile fare un primo bilancio territoriale sulla " dote" sottratta agli automobilisti

Milano, Roma, Napoli, Torino: è nelle grandi città che la patente a punti ha fatto sentire di più i suoi effetti.
Almeno per quanto riguarda le decurtazioni al punteggio di cui ogni documento è dotato a partire dal luglio 2003, data di entrata in vigore del nuovo del Codice della strada ( si veda la Guida allegata).

Il totale " sottratto".

In nemmeno due anni sono stati quasi dieci milioni e 700mila i punti complessivamente sottratti agli italiani al volante a causa di 2 milioni 891mila infrazioni. Questo il quadro che emerge dagli ultimissimi dati forniti dal Centro elaborazione dati del Dipartimento dei Trasporti terrestri presso il ministero delle Infrastrutture e aggiornati al 10 marzo 2005. Dati da ritenere comunque provvisori — specificano al Ced — perché non tutte le amministrazioni provvedono a comunicare tempestivamente i " tagli" di loro competenza all'Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida perché aggiorni la dotazione delle singole patenti. Ritardi e lungaggini che, paradossalmente, possono avvantaggiare tutti quei casi che — in seguito alla sentenza della Consulta 27/ 05 sul conducente non identificato— possono essere oggetto di annullamento della sanzione o sanatoria. Le città più colpite. Fra le 103 province è Milano a svettare come la più colpita dalle sforbiciate previste dal Codice: con 647mila decurtazioni relative a 176mila infrazioni supera di buona misura Roma ( 488mila), Napoli ( 473mila) e Torino ( sotto quota 400mila).
All'estremità opposta, si trovano invece le piccole province caratterizzate da una minore mobilità automobilistica, da un traffico meno congestionato e quindi da minori rischi di incappare in una violazione grave, che comporti cioè la perdita di punti dalla patente: ecco quindi Isernia con poco più di 16mila tagli ( e 5mila infrazioni), Vibo Valentia ( 18mila), Enna ( 19mila), Rieti ( 22mila).
Le patenti più colpite. Il quadro cambia significativamente se i punti sottratti ai residenti delle 103 province si rapportano alla popolazione con più di 18 anni ( cioè ai soggetti presumibilmente in possesso di patente di guida, anche se tra questi ci possono essere persone senza licenza o persone che, pur avendola, non si mettono al volante).
Ebbene in questo caso sono i residenti di alcune province dell'Emilia Romagna a spiccare come i più " disinvolti" al volante: ecco infatti Ravenna con 430 punti sottratti ogni mille over 18, seguita da Modena ( 420 punti) e Forlì ( 350). I maggiorenni con le patenti più " pulite" sono quelli che abitano ad Avellino ( solo 127 sottrazioni ogni mille over 18), Cagliari ( 129) e Vibo Valentia ( 134).
E chi abita nelle grandi città? Ebbene i milanesi risultano meno tartassati in questa classifica ( solo 205 punti ogni mille adulti) e i romani sono tra i più risparmiati dalle punizioni del codice ( 157 ogni mille).

Motivazioni

Si può comunque trovare qualche motivazione ai risultati che emergono da queste rilevazioni. Mentre le decurtazioni fatte dalla Poliza stradale — spiegano al Ced — hanno un iter più rapido ( visto che nel 90% dei casi il trasgressore è fermato e quindi identificato), quelle relative alle violazioni in città ( occupazione di posto destinato ai disabili, passaggio con il rosso oppure in zone a traffico limitato) hanno un iter più lungo, visto che si deve procedere all'identificazione del conducente o attendere la conclusione di un eventuale ricorso. Poi c'è il discorso dei controlli: al Centro Nord si corre ma le strade sono zeppe di centri abitati nonché di controlli; al Sud invece il traffico è meno denso e i controlli sono più limitati. Ultima motivazione: la solerzia dei vari organi accertatori nel trasmettere le segnalazioni di sottrazione punti. Patenti sforbiciate. Con il nuovo Codice della strada partito nel lulgio 2003, stanno per raggiungere quota 11 milioni le decurtazioni sulle licenze di guida degli italiani per un totale di 2,9 milioni di infrazioni. Le province più colpite sono quelle di grandi dimensioni ( Milano e Roma), ma se si rapportano i tagli alla popolazione residente, il « primato » è dell'Emilia Romagna.

____________________________________________________________________________________

I guidatori e le province più colpite (clicca qui):

http://www.ilsole24ore.com/SoleOnLine3/Norme%20e%20Tributi/punti_patente_130305.pdf?cmd=art&codid=20.0.1052128332

_______________________________________________________________________________