Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Aggiornamenti su diritto alla pensione e previdenza complementare
Circolare INPDAP n.44 del 13/9/2005

·                    Previdenza complementare per i dipendenti pubblici.

·                    Certificazione del diritto alla pensione – Circolare INPDAP n. 44 del 13/9/2005.

 

1)     In data 14 settembre 2005 è stata sottoscritta presso l’ARAN l’ipotesi di accordo quadro che dispone la proroga del termine indicato dall’AQ del 18/12/2001 in materia di trattamento di fine rapporto e previdenza complementare; il termine per l’esercizio dell’opzione per il passaggio dal TFS al TFR con contestuale adesione dei pubblici dipendenti alla previdenza complementare, inizialmente disposto al 31/12/2001 con l’AQ del 29/7/1999 e già prorogato al 31/12/2005 con il citato AQ, è ulteriormente prorogato al 31 dicembre 2010.

2)      L’INPDAP, con circolare in oggetto, ha diramato le istruzioni operative per l’applicazione della norma di salvaguardia, di cui alla legge 243/2004, rivolta ai dipendenti che abbiano maturato il diritto alla pensione di anzianità o vecchiaia prima dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni e cioè entro il 31 dicembre 2007.

Tali lavoratori, ai quali viene riconosciuto il diritto al trattamento di quiescenza secondo la normativa attuale, possono richiedere apposita certificazione attestante il diritto alla pensione di anzianità o vecchiaia, anche se rientranti nel regime contributivo; tale certificazione di diritto alla pensione consente, tra l’altro, l’acquisizione del diritto alla pensione con le attuali modalità di calcolo e la possibilità di porsi in quiescenza in qualsiasi momento successivo a quello della maturazione del diritto a prescindere da eventuali future modifiche della normativa previdenziale.

L’istanza per ottenere la certificazione è allegata in copia alla presente nota unitamente alla circolare dell’INPDAP che è peraltro reperibile sul link  http://www.inpdap.it/webnet/sito/normativa/normativa.asp cliccando su “normativa interna”.

_________________________________________________________________________