Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

UE: VIA LIBERA MINISTRI TRASPORTI A PATENTE EUROPEA

da www.ansa.it 27/3/2006

BRUXELLES - I ministri dei Trasporti dei 25 riuniti oggi a Bruxelles - per l'Italia il ministro Pietro Lunardi - hanno approvato la direttiva europea sulla patente di guida europea che tuttavia farà il suo debutto solo nel 2013.

Sostituirà gradualmente i circa 125 diversi modelli che ora si possono trovare su tutto il territorio dei Venticinque. La nuova patente sarà un documento plastificato del formato di una carta di credito. Potrà includere inoltre, nei paesi che lo vorranno, anche un microchip per la lettura rapida delle informazioni e per consentire di lottare meglio contro le falsificazioni.

Positivo il commento del vicepresidente della Commissione europea, Jacques Barrot, responsabile dei Trasporti: "La patente di guida europea è di vitale importanza per la sicurezza stradale e per la lotta alle frodi. Viaggiare in Europa sarà più facile e saranno eliminati gli ostacoli burocratici. Tutti i conducenti - ha sottolineato il commissario - avranno patenti chiare e moderne che saranno accettate in tutti gli Stati membri".

La nuova patente di guida condurrà tra l'altro ad una migliore definizione del campo di applicazione delle diverse categorie di patente di guida. Il documento indicherà chiaramente chi è autorizzato a guidare i vari tipi di veicoli. L'accordo prevede l'introduzione di una patente per i motocicli e stabilisce il principio dell'accesso graduale alle motociclette di maggiori dimensioni e cilindrata superiore che sarà possibile soltanto a partire dai 24 anni di età e dopo aver superato un esame teorico e pratico. Chi desidera guidare le motociclette più potenti prima di aver raggiunto l'età dovrà avere almeno due anni di esperienza di guida su modelli meno potenti. Gli Stati membri rafforzeranno la cooperazione per impedire ai conducenti oggetto di un ritiro temporaneo della patente di ottenerne una nuova in un altro paese anche attraverso una rete comunitaria per lo scambio di dati.
Secondo le nuove regole le patenti per la guida delle autovetture avranno una validità di 10 anni, che gli Stati membri potranno prolungare fino a 15 anni con la facoltà di prevedere una visita medica. Tutte le vecchie patenti dovranno essere sostituite dalle nuove al più tardi entro il 2032.

 _______________________________________________________