Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Comportamenti di guida a rischio dei giovani
Una ricerca dell'Istituto Superiore di Sanità sugli studenti delle scuole superiori italiane

Guida e comportamento a rischio dei giovani: una ricerca dell'Istituto Superiore di Sanità sugli studenti delle scuole superiori italiane
- Il gruppo AMR (Analisi multi-rischio) - Scuole dell'Istituto Superiore di Sanità -

La guida sotto l'influenza di sostanze psicotrope (alcol incluso) è tra le principali cause degli incidenti stradali gravi e mortali, in particolare nei giovani. Inoltre, tali comportamenti a rischio appaiono tra loro difficilmente isolati.
Ci siamo perciò convinti che, in termini di prevenzione, fosse necessario non soltanto attirare l'attenzione sui singoli rischi, ma anche effettuare ricerche di più vasto raggio, che riguardassero soprattutto l'associazione tra i rischi stessi.
Questa esigenza è diventata più pressante alla luce dei risultati ottenuti con l'analisi nel tempo della mortalità per incidenti stradali, che mostrava come, mentre negli adulti dal 1969 ad oggi si poteva osservare una vistosa diminuzione della mortalità per incidente stradale (-40%), nei giovani di 15-24 anni tale mortalità era rimasta sostanzialmente invariata.
È nata così l'idea di realizzare un questionario centrato sui comportamenti a rischio maggiormente prevalenti (ad esempio, insicurezza stradale, uso di bevande alcoliche, fumo di sigaretta, uso di sostanze, ecc.), inquadrandoli nel contesto di vita, sociale e relazionale, del soggetto. I molti risultati preliminari riportati nella documentazione allegata si riferiscono ai primi 10.125 questionari restituiti (periodo di compilazione: febbraio-marzo 2003) relativi a 18 Regioni (35 Provincie), per un totale di 95 Istituti di Istruzione Superiore.

L'indagine AMR2003 è stata svolta in numerosi territori del Paese, in modo da avere una visione globale dei vari fenomeni e, soprattutto, per poter distinguere quelli che sono dei comportamenti o delle situazioni di natura generale da ciò che è specifico e caratteristico dei singoli territori.

La ricerca

Franco Taggi

Istituto Superiore di Sanità
Viale Regina Elena 299
00161 - Roma (I)
Telefono: 06 4990 2181
Fax: 06 49 90 2383
darat@iss.it