Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Multe agli uffici pubblici lenti
Delega al Governo per la riforma del Codice della strada

Italia Oggi 24/10/2007 Francesco Cerisano

La pratica in ritardo sconterà fino a 250 euro di indennizzo

Procedimenti amministrativi. Come detto, il ddl opera un profondo restyling della legge n. 241/90 sul procedimento amministrativo con l'obiettivo di ridurre gli oneri burocratici su cittadini e imprese. Ove non sia espresso un termine diverso, i procedimenti devono essere conclusi entro 30 giorni. Con regolamenti, le amministrazioni potranno definire scadenze differenti, ma non superiori a 90 giorni. A meno che non intervenga un apposito dpcm a stabilire un'ulteriore proroga dei termini che in ogni caso non potranno superare i 180 giorni. «Il senso del cambiamento è chiaro», ha spiegato Giovanelli, «non spetterà più alla p.a. la discrezionalità di derogare al limite di tempo in cui si deve concludere in modo espresso un procedimento, ma tale responsabilità viene posta in capo alla politica, ossia alla presidenza del consiglio dei ministri e, comunque, entro un limite tassativo». Se la p.a. non rispetterà i tempi, il cittadino avrà diritto a un indennizzo fisso, che verrà definito con successivo regolamento, più il risarcimento dell'eventuale danno subito.

Documenti, moduli e formulari. Il ddl modifica l'articolo 57 del codice dell'amministrazione digitale (dlgs n. 82/2005) prevedendo che le pubbliche amministrazioni debbano definire e rendere disponibili attraverso gli uffici per le relazioni con il pubblico, ovvero per via telematica, gli elenchi della documentazione da presentare ai fini dell'adozione dei provvedimenti amministrativi richiesti, ma anche i moduli, i formulari e i casi in cui sono applicabili il silenzio-assenso e la dichiarazione di inizio di attività. I documenti non compresi negli elenchi non potranno essere richiesti dalla p.a.

Responsabilità dirigenziale

La meritocrazia influirà direttamente sulle retribuzioni dei dirigenti. Che dovranno dire addio al trattamento economico accessorio in caso di gravi e ripetute violazioni dell'obbligo di provvedere entro i termini fissati per ciascun procedimento.

Processo telematico

Il ddl delega il governo a riordinare, entro un anno dall'entrata in vigore della legge, la normativa su comunicazioni, notificazioni e procura alle liti in modo da adeguarla al processo telematico. Gli avvocati dovranno avere un indirizzo di posta elettronica certificata e la notificazione in forma telematica dovrà diventare la forma primaria e obbligatoria di notificazione, salvo eccezioni espressamente previste. Qualora le parti non comunichino l'indirizzo di posta elettronica, le comunicazioni e le notificazioni saranno fatte presso la cancelleria.

Carta d'identità

La carta d'identità durerà più a lungo. Il ddl Nicolais prevede infatti il prolungamento a dieci anni della validità del documento e contiene una delega per la semplificazione e il riassetto delle disposizioni in materia anagrafica, compresa quella dei residenti all'estero.

Certificazioni ambientali

Il certificato di agibilità delle opere edilizie sarà sostituito da una dichiarazione di conformità rilasciata dal direttore dei lavori. È inoltre prevista una razionalizzazione del sistema dei controlli amministrativi sulle attività di impresa in materia ambientale. Con dpcm adottato entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della legge, verranno individuate le materie e le tipologie di attività nelle quali i controlli amministrativi si sovrappongono ai controlli periodici svolti dai soggetti che rilasciano le certificazioni di qualità (per esempio la certificazione Iso).

(riproduzione riservata si ringrazia L'Editore per la gentile concessione)