Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Rinnovo contratto nazionale

Dopo il vertice con i sindacati del giorno 8 gennaio u.s. pare si allontani, per ora, la proclamazione dello sciopero generale dei lavoratori.   Questa dopo che è saltato il tetto di spesa per gli aumenti ai dipendenti pubblici. Un settore, quello del pubblico impiego, dove migliaia di lavoratori, per esempio quello degli Enti locali, hanno ancora le buste paga ferme a dicembre 2005. Ma a fronte di limiti finanziari già stabiliti, si tratta, in fondo, solo di decidere come spendere le risorse: più aumenti per il merito oppure tutti i soldi a pioggia... L'ultima volta, l'incremento medio è stato, per due anni e per tutti, del 5%. Ma quest'anno non sarà così, le trattative si faranno in bianco. E i sindacati, forti della concessione, si preparano a chiedere aumenti del 7-8%, ovvero circa 160 euro in media al mese in più in busta paga. Che richiederebbero, a copertura, oltre 9 miliardi di euro per due anni. «Per ciò che attiene al biennio 2008-09 il governo ha concordato con le organizzazioni sindacali», come si può leggere nel documento diffuso dal Governo, «l'immediata apertura delle trattative all'Aran alla quale il governo stesso invierà le direttive necessarie. I criteri della direttiva», altra novità, «verranno definiti in un apposito incontro con le parti». Insomma, il governo e i sindacati concorderanno direttamente come fare i contratti, di fatto azzerando il ruolo di mediatore dell'Aran. Ma non è finita qui. Perché se fino ad oggi le risorse erano definite prima di avviare le trattative, ora, invece, saranno stanziate a termine. «A definizione delle intese contrattuali il governo provvederà alla relativa copertura finanziaria».(...continua....omissis..) 

da Italia Oggi 12/1/2008

 

Esiti della riunione del 18/12/2007  clicca qui

 

Leggi La proposta di piattaforma contrattuale del CSA per il quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2006-2007. Per la Polizia Locale vengono proposte importanti novità e per la prima volta inserito l'ORDINAMENTO PROFESSIONALE al fine di uniformare i corpi degli oltre 8000 comuni.

__________________________________________________________________________________