Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Sentenza Seconda sezione civile n. 719 del 16/1/2008
Permesso invalidi vale in Ztl e area pedonale in tutta Italia

Alle persone con “capacità di deambulazione sensibilmente ridotta” è consentita la circolazione a bordo di veicoli nelle zone a traffico limitato e in quelle pedonali dei Comuni di tutta Italia, anche se il permesso di circolazione nelle Ztl è stato rilasciato solo dal Comune di residenza. Lo sottolinea la Cassazione (sentenza 719 della Seconda sezione civile), accogliendo il ricorso di un invalido al quale il Comune di Milano aveva rilasciato nel 2002 il permesso di circolare in tutte le zone a traffico limitato. L’uomo era stato multato dai vigili di Roma per essere entrato nella Ztl della capitale con il solo permesso rilasciato dall’amministrazione di Milano. La Suprema Corte, annullando il verbale dei vigili capitolini, ha condiviso il reclamo dell’uomo, sostenendo che gli invalidi possono circolare nelle Ztl di tutta Italia e non c’è nemmeno bisogno che il permesso al libero transito sia collegato all’utilizzo di un veicolo con specifica targa.

Fonte: Ansa

17 Gennaio 2008 - 18:00