Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Firmata Preintesa Contratto Nazionale

Oggi, 28/2/2008 è stata firmata la preintesa relativa al CCNL quadriennio normativo 2006-09 e biennio economico 2006-2007.Si è conclusa finalmente la vertenza per il rinnovo del CCNL delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto Regioni - Autonomie Locali per gli anni 2006 - 2007.
In data odierna è stata  sottoscritta la preintesa relativa al rinnovo del CCNL del nostro comparto. E’ stato ottenuto un aumento medio di €.101 (c1)
In sintesi  si prevede:
- Per la parte economica 91 euro medie sul tabellare, con decorrenza 1 febbraio 2007. Per l'anno 2006 ed il mese di gennaio 2007 verrà corrisposta l'indennità di vacanza contrattuale pari ad un valore medio di euro 95 complessivi. A queste risorse va aggiunto lo 0,6% del monte salari dell'anno 2005 nella parte stabile del fondo, art. 31 comma 2 del ccnl 22.1.2004, ed ulteriori risorse, fino ad un massimo dello 0,9% del monte salari, sulla parte variabile del fondo per gli Enti che rispettano i cosiddetti parametri virtuosi (entrate correnti - spese del personale).
- Per la parte normativa è stato introdotto il principio secondo il quale per transitare da una posizione economica a quella successiva bisogna possedere un'anzianità di 24 mesi. Sono fatte salve le progressione in corso di effettuazione e quelle maturate al momento della stipula del contratto nazionale.
- Per quanto riguarda gli altri istituti normativi il confronto è stato rinviato al prossimo biennio per chiudere al più presto la trattativa al fine di non ritardare ulteriormente gli aumenti economici.
- Viene inoltre prevista una nuova formulazione delle disposizioni disciplinari che prevede un inasprimento delle sanzioni nel caso di commissione dei reati di peculato, corruzione e concussione.

Leggi il comunicato

Leggi il testo dell'accordo

La tabella arretrati