Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

ENORME SUCCESSO DELL'INIZIATIVA DI PROTESTA

L'iniziativa di protesta organizzata dalla UILFPL alla quale ha aderito anche SIAPOL, ha avuto un'enorme successo.

Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato ricordando che proseguiremo nel manifestare la nostra contrarietà al metodo con il quale il governo sta attuando la manovra finanziaria. Occorrono tagli ai costi della politica, una  efficace  lotta all'evasione fiscale e l'eliminazione di tutti gli sprechi nelle pubbliche Amministrazioni.I tagli sugli stipendi e sulle assunzioni nel pubblico impiego non fanno altro che ridurre i servizi ai cittadini mentre occorrerebbe ridurre i privilegi dei poliitici e degli amministratori, alcuni dei quali continueranno ad assegnare incarichi di consulenze a parenti ed amici sprecando soldi pubblici. Assistiamo a provvedimenti che penalizzano sempre più i lavoratori. Il Parlamento decide di allungare l'età pensionabile dei lavoratori, ma dimentica di mettere mano alle pensioni privilegiate di cui godono gli stessi parlamentari. I cittadini si chiedono perchè mai debbano finanziare, con i loro soldi, i partiti politici, le auto blu, i super stipendi dei dirigenti e gli altri privilegi che tutti noi conosciamo mentre essi faticano ad arrivare a fine mese.

Per questo la nostra nuova iniziativa è quella di segnalare alle Autorità competenti tutti gli sprechi di denaro degli Enti pubblici. La classe politica non può continuare a restare indifferente alle nostre proteste ma deve iniziare a tagliare le vere fonti di spreco.  

 

leggi la rassegna stampa1

rassegna stampa 2

comunicato UILFPL

grazie