Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Codice stradale in cerca di regole
Si profila un autunno caldo per attuare le novità della riforma

Proventi degli autovelox, accertamenti della guida sotto effetto di droghe, pagamento rateale delle multe, pannelli luminosi e semafori laser in cerca di regole dopo la riforma stradale d'agosto. La legge n. 120 del 29 luglio 2010, entrata in vigore lo scorso 13 agosto, ha infatti rimandato a successive determinazioni molti dettagli operativi che bloccano la piena efficacia della riforma stradale. Intanto sta per essere firmata una nuova circolare dedicata all'autotrasporto mentre al ministero dei trasporti si profila un autunno caldo per riuscire a fissare tutti i dettagli del codice.

Autovelox. Le nuove disposizioni sulla ripartizione dei proventi dell'autovelox si applicheranno a decorrere dal primo esercizio finanziario successivo all'approvazione di un decreto con il quale saranno fissate le regole per il versamento dei proventi e le modalità di trasmissione della relazione del comune. Con lo stesso provvedimento verranno definite anche le modalità di posizionamento e utilizzo dei dispositivi, che fuori dei centri abitati non potranno essere installati a una distanza inferiore a un chilometro dal segnale che impone il limite di velocità. La legge n. 120/2010 non ha fissato un termine per l'adozione del decreto ministeriale, ma è presumibile che questo venga emanato entro la fine dell'anno. Se così fosse, l'obbligo di suddividere i proventi scatterebbe dal 2011.

Multe a rate. I sindaci devono attendere l'emanazione di un decreto del ministro dell'interno, di concerto con i ministri dell'economia e delle finanze, del lavoro, della salute e delle politiche sociali e delle infrastrutture e dei trasporti, prima di poter concedere a chi si trova in condizioni economiche disagiate il beneficio della rateizzazione delle multe per le violazioni accertate dalla polizia municipale. La riforma stradale non ha fissato un termine per l'adozione del decreto attuativo.

Semafori laser e display. I comuni devono aspettare ancora prima di poter installare o riaccendere i semafori che si attivano al rilevamento della velocità dei veicoli in arrivo e i tabelloni luminosi. Infatti, entro sessanta giorni dal 13 agosto sarà emanato un decreto del ministro delle infrastrutture e dei trasporti che definirà le caratteristiche per l'omologazione e l'installazione di questi strumenti.

Ciclisti visibili. Non serve un provvedimento per dare attuazione alla nuova norma che impone ai ciclisti di indossare un giubbotto o le bretelle retroriflettenti ad alta visibilità nelle gallerie e nelle ore serali e notturne fuori dei centri abitati. Infatti, per le caratteristiche tecniche del giubbotto e delle bretelle si applicano le prescrizioni contenute nel decreto del ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 30 dicembre 2003 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 2 del 3 gennaio 2004. Tuttavia, la legge n. 120/2010 ha previsto che il nuovo obbligo imposto ai ciclisti si applicherà soltanto a decorrere dal sessantesimo giorno successivo al 13 agosto 2010.

Guida con droghe. Con le modifiche in vigore se l'accertamento preliminare ha dato esito positivo ovvero la polizia ha comunque ragionevole motivo di ritenere che il conducente è alterato dalla droga, il personale medico può procedere ad accertamenti tossicologici o a prelievo di campioni biologici. Peraltro, entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della novella dovrà essere emanato un decreto ministeriale per definire le modalità di effettuazione degli accertamenti.

(da Italia Oggi 27/8/2010) a cura di Stefano Manzelli e Enrico Santi