Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Nuovo Codice della strada: dal 12 ottobre entra in vigore il divieto del casco a scodella

Una modifica all'articolo 117 del Codice della Strada (legge 120 del 29 luglio 2010) vieta l'uso del cosiddetto casco a scodella, conosciuto anche come DGM, a partire dal 12 ottobre 2010. La multa, per chi viene sorpreso ad indossarlo, va da 79 a 299 euro oltre al fermo amministrativo del veicolo.

La vendita di questo specifico tipo di casco, leggero e non del tutto coprente, era stato vietata già dal settembre 2001, ma ne era consentito l'uso ai motorini di 50 cc.

In seguito, la maggior parte dei modelli in vendita è stata omologata ai requisiti stabiliti dal regolamento Ece/Onu 22, ed è questa sigla, quindi, che identifica i caschi autorizzati all'interno della Comunità Europea per guidare qualunque veicolo motorizzato a due ruote. La sigla deve trovarsi sull'etichetta interna del casco insieme all'acronimo DGM.