Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Pensionati Inpdap non autosufficienti: assistenza diurna o residenziale
Domande dal 30 ottobre p.v. con costi a carico dell'Ente previdenziale

In cosa consiste la prestazione
L’anziano non autosufficiente può beneficiare dell’accoglienza, residenziale o diurna, presso strutture specializzate, Rsa o Case protette. Presso tali strutture sono garantite prestazioni sanitarie di medicina generale e specialistica (con costi a carico del SSN o del pensionato) e prestazioni socio assistenziali di tutela alla persona (con costi a totale carico dell’Inpdap).

Come si accede alla prestazione
Si accede su domanda. La domanda va presentata alla Direzione regionale sul cui territorio si trova la struttura. Se le richieste eccedono i posti disponibili viene formata una lista d’attesa graduata in base all’indicatore Isee e al grado di non autosufficienza. Da un elenco di Rsa dislocate sull’intero territorio nazionale si sceglie - sulla base della localizzazione e dei costi sanitari a carico del pensionato - la struttura d’interesse.

A chi si rivolge
Ai pensionati Inpdap e/o ai loro coniugi conviventi, non autosufficienti, affetti da gravi patologie psicoinvolutive senili o altre patologie neurovegetative.

(fonte Inpdap 20/10/2010)

Documentazione