Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Rilevazione degli incidenti stradali con lesioni a persone
Le nuove indicazioni dell'Istat in materia di rilevazione degli incidenti stradali

L'informazione statistica sull'incidentalità è raccolta dall'Istat mediante una rilevazione totale a cadenza mensile di tutti gli incidenti stradali verificatisi nell'arco di un anno solare sull'intero territorio nazionale che hanno causato lesioni alle persone (morti entro il 30° giorno e feriti).

L'unità di rilevazione è il singolo incidente stradale. La rilevazione è riferita al momento in cui l'incidente si è verificato. È con riguardo a tale momento, quindi, che di ciascuna unità vengono considerati i caratteri e le modalità, le cause o le circostanze determinanti, le conseguenze per le persone e per le cose.

Le variabili rilevate riguardano i principali aspetti del fenomeno: data e località dell'incidente, organo di rilevazione, localizzazione dell'incidente, tipo di strada, , segnaletica, fondo stradale, condizioni meteorologiche, natura dell'incidente (scontro, fuoriuscita, investimento…), tipo di veicoli coinvolti, circostanze dell'incidente, conseguenze dell'incidente alle persone e ai veicoli.

La rilevazione è il frutto di un'azione congiunta e complessa tra una molteplicità di Enti: l'Istat, l'Aci, il Ministero dell'interno, la Polizia Stradale, i Carabinieri, la Polizia Provinciale, la Polizia Locale, gli Uffici di statistica dei comuni capoluogo di provincia e gli Uffici di statistica di alcune province che hanno sottoscritto una convenzione con l'Istat finalizzata alla raccolta, al controllo, alla registrazione su supporto informatico e al successivo invio all'Istituto dei dati informatizzati.

La rilevazione avviene tramite la compilazione del modello Ctt/Inc da parte dall'autorità che è intervenuta sul luogo (Polizia stradale, Carabinieri, Polizia provinciale, Polizia municipale) per ogni incidente in cui è coinvolto un veicolo in circolazione sulla rete stradale e che abbia comportato danni alle persone.

Si fa presente che, al momento dell'acquisizione dei dati, nel caso in cui le informazioni raccolte riguardino la circostanza presunta dell'incidente relativa allo stato psico-fisico del conducente, all'interessato o a soggetto legittimato deve essere resa idonea informativa (allegata alla circolare) sull'utilizzo, anche a fini statistici, dei dati che lo riguardano, consegnando copia della lettera allegata alla circolare, ovvero fornendo le informazioni in essa contenute con le modalità ritenute più opportune.

I criteri da seguire per l'esecuzione della rilevazione sono contenute nella Circolare n. 22 del 11 novembre 2011. La circolare presenta gli aspetti salienti della rilevazione, in particolare:i modelli di rilevazione e le innovazioni rispetto all'anno precedente, l'organizzazione della raccolta dei dati, le modalità e i tempi di invio, le disposizioni in materia di segreto statistico e di protezione dei dati personali, nonché l'obbligatorietà della risposta. La rilevazione rientra tra quelle comprese nel Programma statistico nazionale, che raccoglie l'insieme delle rilevazioni statistiche necessarie al Paese (PSN -IST 00142).

Nel caso in cui le informazioni siano preventivamente registrate su supporto informatico, gli Organi rilevatori possono inviare direttamente il file all'Istat, seguendo un tracciato record, scaricabile in questa pagina, e la tempistica riportata nella Circolare sopra citata, tramite i canali di accesso predisposti e allineati agli standard di sicurezza adottati dall'Istat.

Nota: In data 13/02/2012 sono stati modificati i file tracciato record e allegato 1 alla circolare poiché erano state riportate le coordinate per la georeferenziazione come X o Latitudine e Y o Longitudine in luogo di X o Longitudine e Y o Latitudine.

Data di pubblicazione: lunedì 13 febbraio 2012