Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Decreto Legge n.185 del 29.10.2012
TFS - TFR e trattenuta illegittima

trattenuta del 2,50%

IL GOVERNO RIPORTA IL NOSTRO TRATTAMENTO DI FINE SERVIZIO ALLE REGOLE PRECEDENTI AL DECRETO 78/2010

Il Decreto Legge n.185 del 29 ottobre 2012 concernente “Disposizioni urgenti in materia di trattamento di fine servizio dei dipendenti pubblici”, al fine di dare attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale n.223 del 2012, dispone il ripristino per i dipendenti pubblici del trattamento di fine servizio (TFS), il cui calcolo per la liquidazione prevede il coefficiente 9,60% calcolato sul 80%della retribuzione, di cui il 7,10% quota versata dall’ ente e il 2,50% versato dal dipendente.

Come ricorderete, la nostra azione riteneva illegittima la trattenuta del 2,50% dal gennaio 2011, considerato che in base al calcolo per la liquidazione in Tfr, prevede il coefficiente del 6,91% sulle retribuzioni, il che comportava una diminuzione della liquidazione maturata nel tempo, oltre che una trattenuta del 2,50%  a danno dei dipendenti, trattenuta che non produceva  alcun effetto .Il recente Decreto Legge predispone di riliquidare i TFS ai dipendenti che nel frattempo sono stati posti in quiescenza con la norma che fu introdotta con decorrenza 1/1/2011 (norma ora abrogata) .

Vero è che così il governo eviterà di ridarci le somme dovute alla trattenuta che ci fu applicata indebitamente, ma il trattamento di fine servizio (TFS) continuerà ad esserci applicato con le vecchie regole che sono più vantaggiose dell’ex nuovo regime che era stato introdotto dal Decreto Legge 31.5.2010 n.78.

leggi il testo del decreto