Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Festivi Infrasettimanali-ALTRA VITTORIA DEL SIAPOL
Corte d'Appello di Milano Sent. 1102 del 28/1/2014

Riportiamo le motivazioni della sentenza della Corte d'Appello di Milano, depositate il 28 gennaio 2014, nella causa promossa dal SIAPOL contro il comune di Rho e seguita dagli Avv. A.Della Sciucca e L. Sisti dell'Ufficio legale del SIAPOL.

Il comune di Rho sosteneva la tesi che il personale turnista che presta la propria opera nei giorni festivi infrasettimanali ha diritto solamente all'indennità di turno festivo.

La Corte d'Appello di Milano ha invece accolto le nostre tesi: 

“L’indennità di turno ha natura retributiva con la funzione di compensare la maggior penosità della prestazione lavorativa dovuta alla sua particolare collocazione temporale”

 

Ancora

“ Né il CCNL prevede per i turnisti una espressa deroga al diritto al riposo compensativo o alla retribuzione per lavoro straordinario festivo, deroga che avrebbe quale conseguenza che i turnisti possano lavorare nell’arco di un anno 11 giorni in più (o qual è via via il numero delle festività infrasettimanali stabilite dalla legge, del lavoratore non turnista”

 

La sentenza evidenzia chiaramente che i due articoli del CCNL (22 e 24) disciplinano istituti diversi; il primo remunera il fatto che la turnazione impone orari di lavoro variabili nell’arco della giornata, sia il fatto che alcuni turni di lavoro sono svolti in giorni o fasce orarie valutati come più gravosi; il secondo disciplina invece il trattamento normativo ed economico del lavoro festivo che riguarda tutti i lavoratori siano essi turnisti oppure no.

Riassumendo si evince chiaramente che il lavoratore turnista ha diritto all’indennità di turno solo per il fatto che l’orario di lavoro è più gravoso mentre la prestazione resa nella festività deve essere compensata, oltre che con l’indennità di turno (la quale compensa solo la particolare gravosità della prestazione) con lo straordinario festivo oppure con il diritto del lavoratore di usufruire del riposo compensativo.

La Corte d’Appello di Milano ha fatto finalmente chiarezza su una questione che spesso viene equivocata dalle amministrazioni e che il Siapol ha invece ampiamente argomentato nelle sue precedenti esposizioni.

 

 leggi la sentenza