Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Le eccellenze della Polizia Locale di Milano
L'Ufficio Falsi documentali al servizio anche di altri Corpi,Prefettura, Procura e Carabinieri,

A margine della notizia del giorno in cui la Polizia Locale di Milano mette a segno l'ennesima brillante operazione in cui investigazione e specializzazione fanno la rima anche con fiuto e passione, restiamo tutti favorevolmente colpiti dalle statistiche che delineano ormai una consolidata affidabilità dell'Ufficio Falsi Documentali istituito da oltre un decennio presso il reparto radiomobile del Corpo di PL meneghino.
Ci piace evidenziare che sul totale di 571 documenti analizzati a tutto giugno , 482 sono risultati falsi ( 85%), mentre nel 2013 a fronte di 2.175 documenti  ne sono risultati falsi ben 1.812 (84%). Questo significa che gli agenti in strada, grazie anche alla formazione continua ed alla convegnistica dedicata alla materia in questi anni,  hanno molto affinato l'occhio ottenendo così un lusinghiere conferme dal riscontro tecnico/scientifico dell'ufficio Falsi.

Altro elemento che desta sorpresa è la provenienza trasversale delle richieste: non solo interne, che assomano al 25%, ma da altre Polizie Locali ( 27%), Prefettura (13%), DDT (3%) , Procure (2%) e , dato onorevole per la struttura investigativa della P.L. di Milano , il 29 % proveniente dai Carabinieri.

Queste considerazioni ci danno conforto e ci fanno comprendere quanto, sempre più, la lotta la criminalità si compie valorizzando il contributo scarsamente riconosciuto ed accettato delle polizie locali, affinando e armonizzando quelle tecniche investigative che forniscono a tutti gli operatori sul campo, indistintamente,  una lente d'ingrandimento sui documenti di uso quotidiano di coloro che, italiani o stranieri che siano ,oltre a condurre autoveicoli, abitano e consumano nelle città.
--
Milano, 3 luglio 2014  Giuseppe Falanga
Sindacato Autonomo Polizia Locale/CSA