Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

FESTIVI INFRASETTIMANALI
Un'altra pronuncia della Cassazione che conferma quanto abbiamo sempre sostenuto

La Corte di Cassazione interviene ancora una volta sulla questione delle prestazioni effettuate nelle festività infrasettimanale dal personale turnista.

Nell’ordinanza n.13558 del 13 giugno 2014 si chiarisce, per l'ennesima volta, che tutti i lavoratori hanno diritto al riposo nelle festività infrasettimanali,  anche i turnisti. Ciò premesso si dice che ai lavoratori turnisti che lavorano nelle suddette giornate al di fuori dell’orario contrattuale di lavoro va applicato l’art.24 comma 2 del CCNL 14/9/2000; questo prevede la scelta tra il riposo compensativo oppure il compenso per lavoro  straordinario festivo.

Dobbiamo chiarire che il così detto "orario contrattuale", nel caso capiti una festività infrasettimanale, subisce una diminuzione quantificabile esattamente nelle ore corrispondenti ad una giornata lavorativa; prova ne è che tutti i dipendenti dell’Ente hanno diritto ( PER LEGGE DELLO STATO) alla giornata di riposo. Orbene, ecco che anche per il personale turnista la prestazione nella festività infrasettimanale deve essere considerata eccedente il così detto "orario contrattuale" o "orario ordinario di lavoro" cioè deve essere considerata prestazione straordinaria. Diverso è il caso della prestazione che ricada in una articolazione in turni che già preveda per il dipendente il riposo compensativo.

Altro particolare importante è quello che l’indennità di turno deve comunque essere erogata al turnista anche per le ore relative alle prestazioni straordinarie. La turnazione infatti è regolata da un altro articolo del CCNL ( art.22) il quale prevede l’erogazione dell’indennità di turno per TUTTE le prestazioni svolte in regime di turnazione differenziando solo tra: diurno, notturno o festivo e festivo-notturno. Infatti  si tratta di due istituti contrattuali diversi  con diverse funzioni e diretti a compensare fattispecie diverse e sono tra loro cumulabili. Tale concetto è espresso in modo chiaro dalla Sentenza della Corte d’Appello di Milano n.1102 dell’1/10/2013.

  Leggi  l’ordinanza della Cassazione n.13558 del  13.06.2014  

  Leggi la nota del Siapol 

  Leggi il commento e la sentenza della Corte d’Appello di Milano n.1102 dell’1/10/2013

 aggiornamento del 9/7/2014