Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Regione Lombardia-Confermati fondi per circolazione Forze dell'Ordine
Anche nel 2015 circolazione a titolo gratuito, sui mezzi pubblici, degli agenti e ufficiali di PG

(Ln - Milano, 24 dicembre 2014) Grazie ai fondi reperiti dal proprio Bilancio, Regione Lombardia riuscirà a rinnovare anche per il 2015 l'Intesa che prevede la circolazione a titolo gratuito, sui mezzi pubblici, degli agenti e ufficiali delle Forze dell'Ordine. Lo ha confermato l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, a margine della conferenza stampa del Tpl che ha presieduto nel pomeriggio. "Ringrazio il presidente Maroni e l'assessore Garavaglia - ha detto Sorte - per il lavoro fatto e per la tenacia con la quale sono riusciti a trovare i fondi per un servizio che rende più sicuri gli spostamenti dei nostri concittadini, nonostante la Legge di stabilità sottoponga la Lombardia a tagli davvero molto pesanti". In concreto, anche per l'anno venturo, gli interessati, dopo essersi presentati al personale di bordo, si impegnano a fornire assistenza in caso di necessità di accertamento di identità o per interventi di ripristino dell'ordine pubblico.

CERTEZZE PER CITTADINI - "L'obiettivo che volevamo perseguire - ha aggiunto l'assessore - è chiaro e cioè garantire non solo maggior sicurezza in quanto tale, ma anche maggior percezione della stessa". Sorte ha poi ricordato come non siano infrequenti gli episodi di violenza sia nei confronti del personale di bordo che dei passeggeri.

DETERRENTE ANCHE PER ATTI VANDALICI - "Riteniamo e auspichiamo che questo provvedimento - ha concluso Sorte - possa essere anche un valido deterrente per chi quotidianamente si 'diverte' a commettere atti di vandalismo sui mezzi del trasporto pubblico locale. E' sufficiente ricordare che lo scorso anno la sola Trenord per rimediare a tali atti ha speso 8 milioni di euro: una cifra troppo elevata e che non ci possiamo più permettere".

I PROTAGONISTI DELL'INTESA - Regione Lombardia sottoscriverà, dunque, l'Accordo con i rappresentanti dei corpi delle Forze dell'ordine (Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza, Vigili del fuoco, Polizia penitenziaria, Guardia forestale e Polizia locale) e dagli erogatori del servizio di Trasporto pubblico locale (A.n.a.v. Lombardia, A.s.s.t.r.a. Lombardia, Trenord e Navigazione Lago d'Iseo).