Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

ASSUNZIONI POLIZIA MUNICIPALE novità

Con la circolare n.37870 del 18/7/2016 la Funzione pubblica ha ripristinato le ordinarie capacità assunzionali degli enti locali di alcune regioni, si tratta di un passo ulteriore nell'attuazione del comma 234 dell'ultima manovra (legge 208/2015), che prevede lo sblocco delle assunzioni laddove, sulla base dei dati inseriti nel portale della mobilità, è possibile verificare l'assenza di "esuberi" fra i dipendenti di Province e Città metropolitane.
La novità più rilevante è lo "sblocco totale" delle assunzioni negli enti locali delle regioni Emilia Romagna, Lazio, Marche e Veneto. In queste quattro regioni, le ordinarie capacità assunzionali sono ripristinate per le assunzioni di personale in tutte le funzioni, con riferimento sia a quelle di competenza sia a quelle residue (i cosiddetti "resti") del triennio precedente.
Il dipartimento aggiunge la Puglia e il Molise alle regioni che sono "libere" nelle assunzioni della polizia locale; gli enti locali di questi territori si aggiungono quindi a quelli già individuati a febbraio (con la nota 10669) ovvero Basilicata, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Piemonte e Veneto. Questo significa che in queste regioni le assunzioni a tempo indeterminato per le funzioni di polizia locale sono ripristinate ai valori ordinari, potendo gli enti utilizzare sia i resti sia la percentuale di competenza.

 

Leggi la circolare