Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

REGGIO CALABRIA -Protesta della Polizia Municipale
Assurdo licenziamento di una Collega

REGGIO CALABRIA

Da quando l’Amministrazione comunale ha deciso di affidare la direzione del Corpo della Polizia Municipale ad un dirigente amministrativo, ovvero dallo scorso mese di Giugno, al Comando ne sono successe di tutti i colori.

L’atteggiamento del nuovo dirigente (che, tra l’altro, non avendo lo status di appartenente alla Polizia Municipale non può rivestire le funzioni di Comandante) è stato quello di appioppare procedimenti disciplinari a destra ed a manca. La preclusione a qualsiasi dialogo con il personale e con le organizzazioni sindacali, unito al fatto che i procedimenti di cui sopra sono risultati spesso immotivati, hanno creato un clima assai pesante tra i lavoratori che soffrono da anni di una pesante carenza di personale, di mezzi e di equipaggiamento. La situazione ha toccato il culmine dell’assurdità quando si è giunti addirittura al licenziamento di una Collega Ufficiale di Polizia Municipale per aver effettuato un cambio turno con un altro Collega, applicando una prassi in uso da anni e dopo aver ottenuto l’autorizzazione dello stesso dirigente!!!!!

L’azione di palese demansionamento attuata nei confronti della Collega culminata con il licenziamento ci fa pensare che, forse, la stessa fosse già nel mirino per fatti accaduti in passato. Ma sarà l’Autorità Giudiziaria a pronunciarsi sulla questione e ci auguriamo lo faccia presto perché non è possibile che il clima lavorativo di un Corpo di Polizia continui ad essere così avvelenato.

Lo sconcerto nasce anche dalla totale assenza di risposte da parte del Comune i cui vertici si rifiutano perfino di ricevere le organizzazioni sindacali.

I fatti hanno provocato le proteste di tutti gli appartenenti al Corpo della P.M. di Reggio Calabria ai quali si sono untiti anche numerosi dipendenti comunali di altri settori.

Il SIAPOL esprime la sua piena ed incondizionata solidarietà alla collega colpita da questa palese ingiustizia e seguirà attentamente gli sviluppi della questione riservandosi di adottare ogni iniziativa affinchè sia fatta piena giustizia.

 

clicca qui e ascolta l'intervista di alcuni colleghi

tramite YouTube https://m.youtube.com/watch?v=e4nNLgbkvns&feature=share

rassegna stampa locale