Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Spettacoli pubblici e manifestazioni
Le spese per il personale della P.L. sono a carico degli organizzatori

Spettacoli pubblici- Sono a carico degli organizzatori le spese per il personale della Polizia Locale.

Il comma 3-bis, articolo 22, del D.L. 50/2017 , entrato in vigore il 23/06/2017 e convertito nella L. 96/2016, pone interamente a carico del privato promotore o organizzatore di un evento le spese relative all’impiego di personale della Polizia locale e stradale impiegato nella sicurezza a decorrere dal 2017. Inoltre, dispone che le ore di servizio aggiuntivo effettuate dal personale di Polizia locale in occasione di questi eventi non siano considerate nel calcolo degli straordinari del personale.

La disposizione esisteva anche in precedenza in quanto la lettera c-bis, articolo 3, del D.L. 119/2014, disponeva la destinazione di una quota non inferiore all’1% e non superiore al 3% degli introiti complessivi derivanti dalla vendita dei biglietti e dei titoli di accesso validamente emessi in occasione degli eventi sportivi al finanziamento dei costi sostenuti per il mantenimento della sicurezza e dell’ordine pubblico. In particolare, alla copertura dei costi delle ore di lavoro straordinario e dell’indennità di ordine pubblico delle Forze di polizia. L’intervento ora è più ampio perché è volto a escludere che gravino in qualunque modo sul bilancio comunale gli oneri di spesa connessi a servizi di Polizia Locale attivati in seguito alla richiesta da parte di privati, per esempio in occasione di: spettacoli, manifestazioni, competizioni sportive. Peraltro, gli Enti Locali prevedevano l’assunzione di queste spese esclusivamente da parte dei soggetti organizzatori mediante il ricorso alla stipula di specifiche convenzioni con riferimento all’articolo 43, comma 3, della L. 449/1997  e all’articolo 119 del D.Lgs. 267/2000 (TUEL). Ora la norma introdotta dal D.L. 50/2017 prevede che tutte le spese siano necessariamente a carico degli organizzatori, escludendo che le ore di servizio aggiuntivo effettuate dal personale di Polizia locale in occasione di tali eventi siano considerate nel calcolo degli straordinari del personale e con ciò espressamente sottraendo tali prestazioni ai limiti retributivi previsti dalla legge. Le tipologie di servizi di carattere privato effettuati a richiesta di enti o di persone fisiche, previo pagamento, devono intendersi tutti quelli diretti a regolare il traffico, sia in caso di iniziative commerciali, industriali, culturali o sportive di carattere privato che comportino straordinaria affluenza di veicoli, sia in caso di richieste di privati, singoli o associati, intese a ottenere la regolamentazione del traffico rispetto alle ordinarie modalità, in occasione di manifestazioni di qualunque natura o in occasione di lavori che richiedano modifiche anche temporanee alla viabilità. Si aggiungono i servizi di scorta di sicurezza e/o in occasione di manifestazioni e gare sportive. In tal senso seguiranno interventi regolatori da parte dei singoli Comuni volti a definire i criteri di calcolo degli oneri a carico degli organizzatori privati, in ragione della complessità dei servizi e del numero di personale da impiegare. Dovranno essere definite anche le procedure di esame delle richieste e le modalità di risposta. La questione più delicata sarà evidentemente quella dell’organizzazione dei servizi laddove le scelte dei comandi potranno contrastare con le richieste degli organizzatori, in quanto, ovviamente, questi ultimi saranno interessati a ridurre l’impatto finanziario dell’impiego di personale della Polizia Locale sugli oneri complessivi di organizzazione dell’evento (anche per evitare di dover riversare tali costi su quelli di vendita dei biglietti) e i vertici della Polizia Locale obbligati a valutare l’idoneità della richiesta per definire un servizio adeguato, attese anche le responsabilità addebitabili nel caso in cui si verificassero episodi che ne evidenziassero la carenza. Prima di pianificare un evento o manifestazione sarà opportuno che gli organizzatori verifichino l’impatto finanziario del costo per l’impiego di personale della Polizia Locale.

 Fonte: Il Sole 24 Ore Pubblica Amministrazione

 

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 24 aprile 2017, n. 50

Testo del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 (in Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 95 del 24 aprile 2017), coordinato con la legge di conversione 21 giugno 2017, n. 96 (in questo stesso Supplemento ordinario alla pag. 1), recante: «Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo.». (17A04320)

(GU n.144 del 23-6-2017 - Suppl. Ordinario n. 31)
Vigente al: 23-6-2017

 Art.23

Omissis….

  3-bis. A decorrere dal 2017, le spese del personale di polizia locale, relative a prestazioni pagate da terzi per l'espletamento di servizi di cui all'articolo 168 del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, in materia di sicurezza e di polizia stradale necessari allo svolgimento di attivita' e iniziative di carattere privato che incidono sulla sicurezza e la fluidita' della circolazione nel territorio dell'ente, sono poste interamente a carico del soggetto privato organizzatore o promotore dell'evento e le ore di servizio aggiuntivo effettuate dal personale di polizia locale in occasione dei medesimi eventi non sono considerate ai fini del calcolo degli straordinari del personale stesso. In sede di contrattazione integrativa sono disciplinate le modalita' di utilizzo di tali risorse al fine di remunerare i relativi servizi in coerenza con le disposizioni normative e contrattuali vigenti.

Omissis….