Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Aran n.489-1999
Rilevazione delle deleghe per le ritenute del contributo sindacale ai fini della misurazione della rappresentatività sindacale. Richiesta di dati.

AGENZIA
PER LA RAPPRESENTANZA NEGOZIALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

CIRCOLARE 26 gennaio 1999, n. 489.

Art. 47﷓bis del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, introdotto dall'art. 7 del decreto legislativo 4 novembre 1997, n. 396. Rilevazione delle deleghe per le ritenute del contributo sindacale ai fini della misurazione della rappresentatività sindacale. Richiesta di dati.

A tutti i Ministeri ﷓ Gabinetto ﷓ Direzione generale affari generale e personale
Al Consiglio di Stato ﷓ Segretariato generale
Alla Corte dei conti ﷓ Segretariato generale
All’Avvocatura generale dello Stato ﷓ Segretariato generale
Al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro ﷓ Segretariato generale
Ai commissari di Governo nelle regioni a statuto ordinario
Al commissario dello Stato nella regione siciliana
Al rappresentante del Governo nella regione sarda
Al commissario del Governo nella regione Friuli﷓Venezia Giulia
Al presidente della commissione di coordinamento nella regione Valle dAosta
Al commissario del Governo nella provincia di Trento
Al commissario del Governo nella provincia di Bolzano
Ai prefetti della Repubblica (per il tramite del Ministero dell'interno)
Alle aziende ed alle amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo (per il tramite dei Ministeri interessati)
Ai presidenti degli enti pubblici non economici (per il tramite dei Ministeri vigilanti)
Ai presidenti degli enti di ricerca sperimentazione (per il tramite dei Ministeri vigilanti)
Ai rettori delle università e delle istituzioni universitarie (per il tramite del Ministero dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica)
Ai presidenti delle giunte regionali e delle province autonome (per il tramite dei rappresentanti e dei commissari di Governo)
Agli enti strumentali delle regioni (per il tramite delle regioni)
Alle province (per il tramite dei prefetti)
Ai comuni (per il tramite dei prefetti)
Alle ipab ed ai consorzi comunali e provinciali (per il tramite dei prefetti)
Alle comunità montane (per il tramite dei prefetti)
Alle unità sanitarie locali (per il tramite delle regioni)
Agli istituti di ricovero e di cura a carattere scientifico (per il tramite delle regioni)
Agli istituti zooprofilattici sperimentali (per il tramite delle regioni

Alle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (per il tramite dell'Unioncamere)
Agli istituti autonomi case popolari (per il tramite dellAniacap)
AIUNCL
A ll'U. P. L
A 11W N. C. E. M.
All'Unioncamere
AllANIACAP
Alla conferenza dei presidenti delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano
All'agenzia autonoma per la gestione dell'albo dei segretari comunali e provinciali
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ﷓Segretariato generale ﷓ Dipartimento degli affari generali e del personale Dipartimento della funzione pubblica

e, per conoscenza:

Alla Presidenza della Repubblica Segretariato generale ﷓ Palazzo del Quirinale

L'art. 47﷓bis del decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, introdotto dall'art. 7 dei decreto legislativo 4 novembre 1997, n. 396 (Gazzetta Ufficiale n. 266 del 14 novembre 1997) ha individuato nuovi criteri per l'accertamento del requisito della rappresentatività sindacale delle confederazioni e delle organizzazioni sindacali operanti nel settore pubblico.
Entro il primo trimestre del 1999, ai sensi dell'art. 44, comma 9, dei decreto legislativo n. 80 del 31 marzo 1998, l'ARAN dovrà verificare la rappresentatività delle organizzazioni sindacali in base alla media tra le deleghe relative al 1998 e i voti riportati nelle elezioni delle RSU.
Per poter provvedere alla suddetta verifica, limitatamente al periodo transitorio regolato dal citato decreto legislativo n. 80/1998, le amministrazioni e gli enti in indirizzo dovranno trasmettere entro il 28 febbraio 1999 i dati relativi alle deleghe conferite dai dipendenti per le ritenute del contributo sindacale.
Si precisa che la ricognizione delle deleghe deve riferirsi a tutte quelle esistenti o rilasciate alle organizzazioni sindacali entro il 31 dicembre 1998; per tale ragione la rilevazione è effettuata a gennaio 1999 (art. 19, comma 5, del CCNQ del 7 agosto 1998).
La raccolta delle informazioni viene curata direttamente dall'ARAN, alla quale le competenze sono transitate per effetto del decreto legislativo n. 396/1997.
I. Indicazioni per la compilazione delle schede.
a) ogni scheda deve contenere i dati relativi ad
una sola organizzazione sindacale e deve riferirsi al solo personale in servizio a tempo indeterminato alla data del 31 dicembre 1998, escluso il personale di cui al successivo punto h), che viene rilevato a parte nella scheda 136 (personale temporaneo, a tempo determinato e contrattista
b) la scheda DI deve contenere solo i dati relativi al personale appartenente alla dirigenza medica del Servizio sanitario nazionale, escluso il personale rilevato separatamente nella scheda 135;
c) la scheda D2 deve contenere solo i dati relativi al personale con qualifica dirigenziale escluso, per i dirigenti del Servizio sanitario nazionale, il personale rilevato separatamente nella scheda D5;
d) la scheda D3 è eliminata; i relativi dati sono ora rilevabili nella scheda D;
e) la scheda D4 deve contenere solo i dati relativi al personale non dirigente appartenente a particolari categorie con specificità professionale ricomprese nei comparti:
enti pubblici non economici (avvocati, medici, personale laureato professionale); regioni ﷓ autonomie locali (segretari comunali);
istituzioni ed enti di ricerca e sperimentazione (ricercatori, tecnologi); scuola (capi d'istituto);
f) la scheda DS deve contenere solo i dati relativi
alle sottoindicate figure con qualifica dirigenziale
appartenenti ai comparti:
regioni ﷓ autonomie locali (segretari comunali);
servizio sanitario nazionale (ruolo sanitario ﷓ profili: biologi, chimici fisici, farmacisti, psicologi, veterinari, medici del territorio, medici radiologi; ruolo professionale ﷓ profili: avvocati, ingegneri, architetti, ecc.);
g) la scheda D si riferisce a tutto il rimanente personale escluso quindi quello indicato nei precedenti punti b), e), e), f);
h) la scheda D6 si riferisce esclusivamente al personale temporaneo, a tempo determinato e contrattista. Le deleghe di tale personale vengono rilevate ai soli fini statistici;
i) le schede relative al personale appartenente al comparto Università devono contenere dati separati, riferiti rispettivamente al personale docente e ricercatore (scheda D con relativa intestazione, necessari a meri fini statistici), al personale con qualifica dirigenziale (scheda D2) e al restante personale (scheda 1) con relativa intestazione).
1) la scheda D7 deve essere compilata dalle amministrazioni e dagli enti che non hanno personale sindacalizzato.

In tutte le schede compilate deve essere indicata nell'apposita voce l'entità del contributo sindacale mensile (art. 16, comma 5, dei CCNQ del 7 agosto 1998) che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante un importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest'ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
A tutela del diritto alla segretezza ed alla riservatezza, si raccomanda di inviare esclusivamente dati numerici in modo che gli stessi non possano rappresentare elementi identificativi del personale delegante.

2. Trasmissione delle schede compilate.

1 dati richiesti devono essere trasmessi entro il 28 febbraio 1999 all'ARAN ﷓ Area della contrattazione ﷓ Via del Corso, 476 ﷓ 00186 Roma, esclusivamente tramite lettera raccomandata.

Si raccomanda la puntuale e scrupolosa osservanza delle seguenti disposizioni indicate nel comma 7 dell'art. 47﷓bis citato:

a) in ogni scheda deve essere indicato “il funzionario responsabile della rilevazione e della trasmissione dei dati”;

b) ogni scheda dovrà essere “controfirmata da un rappresentante dell'organizzazione sindacale interessata, con modalità che garantiscano la riservatezza dell'informazione”. Nel caso di contestazioni da parte delle organizzazioni sindacali, qualora l'amministrazione non ritenga di dover apportare modifiche al dato comunicato, le schede dovranno ugualmente essere inviate all'ARAN con una nota allegata contenente i motivi della contestazione. Se nell'amministrazione non è presente un rappresentante dell'organizzazione sindacale che possa controfirmare la scheda, il funzionario responsabile della compilazione dovrà redigere e sottoscrivere una dichiarazione dalla quale risulti tale circostanza.

Contestualmente all'invio a questa Agenzia, le amministrazioni trasmetteranno i dati alle organizzazioni sindacali interessate: la data della trasmissione dovrà risultare da una annotazione in calce alle schede.

Ai fini di una corretta rilevazione dei dati associativi delle organizzazioni sindacali riconosciute rappresentative ai sensi delle vigenti disposizioni, le amministrazioni avranno cura di verificare se le organizzazioni sindacali costituite da federazioni abbiano comunicato l'avvenuta unificazione ai fini della esatta denominazione delle medesime organizzazioni sindacali che dovrà corrispondere alle tabelle dei CCNQ del 7 agosto 1998 (supplemento ordinario n. 150 della Gazzetta Ufficiale del 5 settembre 1998), tenuto conto delle indicazioni contenute nel relativo verbale di sottoscrizione. In tale caso è sufficiente indicare nelle schede, prima della sigla della componente, la sigla della federazione di riferimento (es. nel caso delle regioni ﷓ autonomie locali: FNEL/...., C.S.A./..., DI.C.C.A.P. Confsal/ ... ). Nel caso in cui le deleghe dovessero invece risultare ancora attribuite alle singole componenti e non alle relative aggregazioni, tale circostanza deve essere evidenziata nelle annotazioni in calce alle schede.

1 Ministeri, le amministrazioni, le associazioni, le unioni, i presidenti delle giunte regionali e delle province autonome, i commissarì dì Governo ed i prefettì della Repubblica sono pregatì di portare la presente a conoscenza degli enti e degli organismi vigilati o associati con l'urgenza che il caso richiede.

Il presidente: DELL'ARINGA





SCHEDA D

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI (a)

Amministrazione ……………………………………………. comune ……………………………… prov. …………….
Comparto (b) ……………….……………………………… numero dipendenti al 31.12.1998 (c) ………………………
Sindacato (d) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (e) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (f) ………………………………………………………………………………………..

DISTRIBUZIONE TERRITORIALE (g)

Sede centrale Sede regionale Sede provinciale Numero deleghe








Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione.
(b) I comparti di contrattazione collettiva nel pubblico impiego sono quelli definiti con il CCNQ del 2 giugno 1998.
(c) Dipendenti in servizio a tempo indeterminato (escluso il personale della dirigenza medica e veterinaria, il personale con qualifica dirigenziale, il personale di cui al punto f) delle indicazioni per la compilazione delle schede, il personale non dirigente appartenente a “particolari categorie” con specificità professionale).
(d) Denominazione per esteso.
(e) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(f) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
(g) Da compilare soltanto da parte delle amministrazioni con organizzazione distribuita sul territorio.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………


SCHEDA D1

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
DELLA DIRIGENZA MEDICA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (a)

Amministrazione (b) ………………………………………. comune ……………………………… prov. ………………
Numero dipendenti al 31.12.1998 (c) ………………………
Sindacato (d) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (e) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (f) ………………………………………………………………………………………..
Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione e che tuteli dipendenti dirigenti medici.
(b) Indicare l’amministrazione cui la scheda si riferisce (Asl, Azienda ospedaliera, Istituto zooprofilattico, eccetera).
(c) Dirigenti medici in servizio a tempo indeterminato, escluso il personale di cui alla scheda D5 (veterinario, medico del territorio, medico radiologo).
(d) Denominazione per esteso.
(e) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(f) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………

SCHEDA D2

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
DEL PERSONALE CON QUALIFICA DIRIGENZIALE (a)

Amministrazione ……………………………………………. comune ……………………………… prov. …………….
Autonoma area in riferimento al comparto (b) ……………………………………………………………………………..
Numero dipendenti al 31.12.1998 (c) ………………………
Sindacato (d) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (e) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (f) ………………………………………………………………………………………..

DISTRIBUZIONE TERRITORIALE (g)

Sede centrale Sede regionale Sede provinciale Numero deleghe








Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione e che tuteli dipendenti con qualifica dirigenziale.
(b) I comparti di contrattazione collettiva nel pubblico impiego sono quelli definiti con il CCNQ del 2 giugno 1998.
(c) Dirigenti in servizio a tempo indeterminato (escluso il personale di cui alla scheda D5).
(d) Denominazione per esteso.
(e) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(f) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
(g) Da compilare soltanto da parte delle amministrazioni con organizzazione distribuita sul territorio.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………

SCHEDA D4

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
DEL PERSONALE NON DIRIGENTE APPARTENENTE A “PARTICOLARI CATEGORIE”
CON SPECIFICITÀ PROFESSIONALE (a)

………………………………………………………………………………………………………………..…………. (b)
Amministrazione ……………………………………………. comune ……………………………… prov. …………….
Comparto (c) ……………….……………………………… numero dipendenti al 31.12.1998 (d) ………………………
Sindacato (e) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (f) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (g) ………………………………………………………………………………………..

DISTRIBUZIONE TERRITORIALE (h)

Sede centrale Sede regionale Sede provinciale Numero deleghe








Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione e che tuteli particolari categorie con specificità e rilevanza professionali.
(b) Indicare le particolari categorie cui si riferisce la presente scheda comprese nei comparti Enti pubblici non economici (avvocati, medici, personale laureato professionale); Regioni – autonomie locali (segretari comunali); Istituti ed enti di ricerca e sperimentazione (ricercatori, tecnologi); Scuola (capi d’istituto).
(c) I comparti di contrattazione collettiva nel pubblico impiego sono quelli definiti con il CCNQ del 2 giugno 1998.
(d) Dipendenti della particolare categoria cui si riferisce la presente scheda in servizio a tempo indeterminato.
(e) Denominazione per esteso.
(f) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(g) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
(h) Da compilare soltanto da parte delle amministrazioni con organizzazione distribuita sul territorio.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………


SCHEDA D5

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DEL PERSONALE
CON QUALIFICA DIRIGENZIALE APPARTENENTE A PARTICOLARI FIGURE (a)

………………………………………………………………………………………………………………..…………. (b)
Amministrazione ……………………………………………. comune ……………………………… prov. …………….
Autonoma area di contrattazione in riferimento al comparto (c) ……………….……………………………………….…
Numero dipendenti al 31.12.1998 appartenenti alla specifica tipologia(d) …………………….…………………………..
Sindacato (e) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (f) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (g) ………………………………………………………………………………………..

DISTRIBUZIONE TERRITORIALE (h)

Sede centrale Sede regionale Sede provinciale Numero deleghe








Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione e che tuteli dipendenti con qualifica dirigenziale appartenenti a particolari figure.
(b) Indicare le figure cui si riferisce la presente scheda comprese nei comparti: Regioni – autonomie locali (segretari comunali); Servizio sanitario nazionale (ruolo sanitario – profili: biologi, chimici fisici, farmacisti, psicologi, veterinari, medici del territorio, medici radiologi; ruolo professionale – profili: avvocati, ingegneri, architetti, ecc.).
(c) I comparti di contrattazione collettiva nel pubblico impiego sono quelli definiti con il CCNQ del 2 giugno 1998.
(d) Dipendenti della particolare figura cui si riferisce la presente scheda in servizio a tempo indeterminato.
(e) Denominazione per esteso.
(f) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(g) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
(h) Da compilare soltanto da parte delle amministrazioni con organizzazione distribuita sul territorio.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………

SCHEDA D6

RILEVAZIONE DEI DATI RELATIVI ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI
DEL PERSONALE TEMPORANEO, A TEMPO DETERMINATO E CONTRATTISTA (a)

Amministrazione ……………………………………………. comune ……………………………… prov. …………….
Comparto/Area (b) ……………….…………………… numero dipendenti al 31.12.1998 (c) .…………………………..
Sindacato (d) ………………………………………………………………..… sigla ……………………………………..
Numero deleghe (e) ……………………………………
Importo del contributo sindacale (f) ………………………………………………………………………………………..

DISTRIBUZIONE TERRITORIALE (g)

Sede centrale Sede regionale Sede provinciale Numero deleghe








Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

(a) Compilare una scheda per ogni organizzazione sindacale presente nell’amministrazione.
(b) I comparti di contrattazione collettiva nel pubblico impiego sono quelli definiti con il CCNQ del 2 giugno 1998 e del 25 novembre 1998.
(c) Dipendenti in servizio cui si riferisce la presente scheda.
(d) Denominazione per esteso.
(e) Indicare il numero delle deleghe riguardanti il personale cui si riferisce la presente scheda.
(f) Indicare l’entità del contributo sindacale mensile che, in base alle indicazioni delle singole organizzazioni sindacali, può essere espressa o in valore percentuale sulla retribuzione o mediante importo fisso o infine come importo variabile in relazione al diverso livello retributivo; in quest’ultimo caso è sufficiente indicare il valore minimo e massimo entro cui oscilla tale contributo.
(g) Da compilare soltanto da parte delle amministrazioni con organizzazione distribuita sul territorio.

Scheda trasmessa alla organizzazione sindacale il ………………… . La presente scheda è contestualmente sottoscritta dal rappresentante sindacale della organizzazione sindacale cui si riferisca, operante presso l’Amministrazione

(firma del rappresentante sindacale) ……………………………………………

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………


SCHEDA D7

RILEVAZIONE DEI DATI NEL CASO DI TOTALE ASSENZA
DI DELEGHE ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

Amministrazione ….………………………………………. comune ……………………………… prov. ………………
Comparto …………………………………………………………………………………………………………………...
Numero dipendenti a tempo indeterminato in servizio al 31.12.1998 ………………………
Numero dipendenti temporanei, a tempo determinato e contrattisti in servizio al 31.12.1998 ………………………

NON RISULTANO DELEGHE AD ORGANIZZAZIONI SINDACALI
DA PARTE DEI DIPENDENTI IN SERVIZIO AL 31.12.1998


Funzionario al quale fare riferimento per eventuali chiarimenti:
Cognome e nome ……………………………………………………….. tel. …………………….. fax ………………….

Annotazioni ………………………………………………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………………………………………