Si.A.Po.L.
   Chi Siamo

   Segreteria generale

   Strutture regionali

   Statuto

   Modulo di iscrizione

   Concorsi

   Siti utili

Servizi
   Comunicati

   Circolari

   Contratti

   Convenzioni

   L'Opinione

   Leggi

   Rassegna Stampa

   Professionale

   Quaderno Sindacale

   Sentenze Consiglio di Stato

   Sentenze Corte Costituzionale

   Sentenze Corte di Cassazione

   Sentenze TAR e Corte Conti

   Sentenze Tribunale

   Ultime notizie

Home  E-Mail  Download Acrobat   Come raggiungerci

Aggiornamento sull'iter della Riforma della L.65
Comunicato del Movimento Unitario

MOVIMENTO UNITARIO PER LA RIFORMA DELLA POLIZIA LOCALE

 

OSPOL – SIAPOL - SILPoL

aderenti Fiadel/Cisal - CSA

 

 

IL PARLAMENTO CALENDARIZZA  L’ITER  DELLA  RIFORMA

IL GOVERNO DICE NO AL 2 GIUGNO

 

Le proposte di legge di modifica della P.L.

alla 1° Commissione Affari Costituzionali della Camera

 

 

            OSPOL – SIAPOL - SILPOL costituenti il Movimento Unitario Autonomo, rendono noto che  in data 5 e 6 maggio  è iniziato presso la 1° Commissione Affari  Costituzionali della Camera  l’esame delle  proposte di legge (nove + tre  di iniziativa popolare) presentate , nel corso dell’attuale Legislatura, in materia di  riforma delle Polizie Locali.

            Si tratta  di  un evento fondamentale  nella storia istituzionale delle autonomie locali  e delle politiche del territorio soprattutto in relazione alle modifiche  della Costituzione ed in particolare alla riscrittura  del titolo V, recentemente  approvata dal Senato. Infatti, con l’avvio dei lavori della  Commissione  si sancisce per la prima volta  il riconoscimento della inscindibilità  delle questioni concernenti l’assetto giuridico, operativo ed organizzativo  dei Corpi e Servizi  di Polizia Municipale e Provinciale, dai più ampi temi  della riforma dello Stato nella dimensione federalista della devoluzione.

            Nel novero  delle proposte al vaglio della Commissione AA.CC. un  particolare apprezzamento  è venuto da parte dei Sindacati ed Associazioni di Categoria, a quella formulata dall’On.le Paolo Ricciotti, sia in ragione della sua completezza sul piano contenutistico, sia per la capacità di coniugare il conferimento di un nuovo status ai lavoratori di  Polizia Locale con i compiti richiesti dalla crescente domanda  di sicurezza dei cittadini, in un quadro  complessivo di armonizzazione  fra competenze esclusive regionali e principio dell’interesse nazionale.

            Al  riguardo, lo stesso  Ricciotti ha promosso la  creazione di un  “tavolo tecnico”, in collaborazione con il Movimento Unitario  Autonomo e con altri organismi di studio e ricerca  operanti nel  settore della polizia locale, allo scopo di consentire una partecipazione allargata alla valutazione delle varie fasi dell’iter parlamentare che condurrà alla  promulgazione del nuovo ordinamento normativo.

 

Roma,  10 maggio 2004

 

    OSPOL                                       SIAPOL                                        SILPoL

   Luigi MARUCCI                        Ernesto CASSINELLI                       Rosario PALAZZOLO